Crédit Agricole Italia (Friuladria): il conto corrente si apre con un Selfie

Grazie a questa innovazione, chiunque da ora può aprire un conto corrente in pochi minuti semplicemente attraverso il suo dispositivo mobile. La novità vale anche per i possessori di CartaConto Ca’ Foscari, la carta di pagamento frutto della partnership tra Università Ca’ Foscari e Crédit Agricole FriulAdria, da pochi mesi nuovo tesoriere dell’Ateneo veneziano

Aprire un conto corrente in pochi minuti, dove si vuole, quando si vuole e senza doversi recare in filiale. Tutto questo è possibile grazie a “Identificazione con Selfie”, la novità del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia per l’apertura del conto corrente online Conto Adesso. 
 
Il riconoscimento tramite Selfie permette a qualsiasi persona, anche coloro che non hanno mai posseduto un conto, di accedere al servizio. Basta scaricare l’App Nowbanking del Gruppo sul proprio dispositivo mobile, accedere alla sezione “Identificazione con Selfie”, inserire l’immagine dei propri documenti e scattarsi una foto. Dal controllo incrociato tra documenti e Selfie verranno generate le credenziali che permetteranno di accedere ai servizi di Conto Adesso. Potranno seguire lo stesso procedimento i possessori di CartaConto Ca’ Foscari, per la sua attivazione online.  
 
Attraverso Conto Adesso con riconoscimento Selfie il Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia prosegue nella direzione della soddisfazione delle esigenze di un mondo sempre in evoluzione che chiede soluzioni innovative, semplici e che non tralasciano la sicurezza.  Non è dunque un caso che il Gruppo abbia rilevato che il 50% dei clienti ha già scelto il riconoscimento tramite Selfie per l’apertura del conto corrente online. Ciò ha determinato un incremento del 25% di aperture di Conto Adesso rispetto al medesimo periodo in assenza di questa innovazione. 
 
Il Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, che ha ricevuto nel 2017 il premio ABI per l’innovazione nei servizi bancari grazie all’applicazione BankMeApp, è impegnato in una profonda trasformazione digitale, che si riflette negli investimenti previsti nel Piano a Medio Termine fino al 2019: più di 600 milioni di euro destinati in gran parte alla digitalizzazione e all’innovazione dei servizi, con un’offerta mirata a mettere le esigenze dei clienti sempre più al centro delle proprie attività. 
 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Le migliori pasticcerie di Udine secondo TripAdvisor

  • Via Roma, si attacca alla fondina di un poliziotto e cerca di prendergli la pistola

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

Torna su
UdineToday è in caricamento